La lettera

l’ansia

Leggo con profonda ansia le proteste delle Associazioni inquilini per le difficoltà che devono affrontare i  loro assistiti per la fine del blocco sfratti.
E ai proprietari qualcuno pensa? Sono secondo loro tutti ricchi sfondati? Oppure molti sono piccoli proprietari che hanno investito i loro risparmi in un appartamento che si illudevano essere una fonte per integrare la pensione?

la storia

Ecco, io sono una di questi: ho investito il mio TFR, frutto di una vita di lavoro,  per ristrutturare una casa, avuta in eredità,  che i miei avevano costruito in tanti anni di lavoro e sofferti risparmi.
Ho, purtroppo, affittato quella casa  ad una famiglia che la sta occupando, a contratto scaduto e senza pagare l’affitto  da un anno e mezzo, quindi ben prima dell’emergenza sanitaria  Covid.

l’iter legale

Dopo  continui solleciti per poter incassare  l’affitto , nel gennaio 2020 decido di procedere ad “ Intimazione di sfratto per morosità”.
In febbraio il giudice concede il termine di grazia di 90 giorni per sanare la morosità.
Gli inquilini non versano nemmeno un euro né per la morosità pregressa né per i canoni successivi.
Pertanto a giugno 2020 il Giudice emette Ordinanza di convalida di sfratto esecutivo e fissa il rilascio per luglio.
Nel frattempo, causa Covid, è intervenuto il governo con blocco degli sfratti e successiva proroga degli stessi al 31 dicembre 2020

lo sfogo

Risultato: gli inquilini occupano GRATUITAMENTE da un anno e mezzo  la “mia”  casa!
E’mia” solo per pagare IMU e tasse varie.  Per il resto gli inquilini stanno facendo e disfacendo quanto fa comodo loro con totale incuria per l’immobile loro locato.
Il mio Comune sta erogando molti aiuti per inquilini in difficoltà, ma ovviamente questo non  è  un loro problema:  è molto più  semplice occupare abusivamente una casa, senza porsi minimamente il problema di pagare! Sono comunque protetti dalla Legge!
SAREBBE QUESTA GIUSTIZIA SOCIALE? SONO LORO LE VITTIME O SONO IO?
Scusate lo sfogo ma davvero in  questo Paese io non mi ci ritrovo più!!!!!!!

La soluzione

La locazione di un immobile è un contratto rischioso che richiede una attenzione continua

  • alle persone coinvolte (locatore, conduttore, garanti, professionisti),
  • all’immobile (stato ed uso),
  • alla legge (contratto, verbali, moduli),
  • alle azioni (usi e procedure),
  • ai pagamenti (canone, spese, deposito cauzionale, garanzie, assicurazioni).

E’ evidente che risulta indispensabile

gestire la locazione in maniera completa e professionale affidandosi a

professionisti specializzati e associandosi a Confedilizia.

Vuoi inizare a gestire professionalmente la tua locazione e

utilizzare il tuo immobile in maniera sicura e serena?

Richiedi un appuntamento per

presentare la tua locazione e ottenere una

prima consulenza personalizzata e gratuita.

Invia la tua richiesta

0 + 5 = ?